Occhio e Fumo

Che il fumo provochi gravi danni all’organismo è ormai noto…

Le sostanze generate dalla combustione della sigaretta provocano seri danni agli apparati respiratorio e vascolare (con ripercussioni cardiache, cerebrali, e circolazione arteriosa periferica), emoglobina, cavità orale e laringe, primo tratto delle vie digestive, apparato urogenitale, pancreas.

Il fumo facilita l’insorgenza di ulcera gastrica e duodenale. Le donne che fumano durante la gravidanza hanno maggiori probabilità di partorire prematuramente, mettendo i loro bambini a più alto rischio per una malattia potenzialmente accecante chiamata retinopatia della prematurità, nonché altri problemi di salute. Ineonati di madri fumatrici hanno un rischio di mortalità perinatale più elevato.

Il fumo aumenta il rischio di sviluppare la cataratta e la degenerazione maculare legata all’età (AMD), prima causa di ipovisione nel mondo occidentale. Inoltre il fumo di tabacco è un irritante è può contribuire al peggioramento dell’occhio secco.

Quanto più una persona fuma, maggiori sono i rischi.

Chi smette di fumare diminuisce costantemente i rischi legati a queste patologie, tanto che dopo 10 anni è paragonabile a quello di chi non ha mai fumato.

Quindi evitare o smettere di fumare, è uno dei migliori investimenti a lungo termine che si possono fare per la salute…anche degli occhi!

Annunci