Geni e degenerazione maculare

Recenetmente L’università di Miami ha ubblicato su Nature Genetics i risultati di uno studio condotto da un consorzio (AMD Gene Consortium ) composto da 18 gruppi di ricerca di tutto il mondo, con il sostegno del NIH (Ististituto Oftalmologico Nazionale americano), per individuare le cause genetiche della malattie oculari.

Lo studio è stato condotto su oltre 17.100 casi di degenerazione maculare senile (AMD) avanzata.

La degenerazione maculare senile è una patologia multifattoriale e rappresenta la principale causa di cecità e ipovisione nei Paesi industrializzati in soggetti di età maggiore di 65 anni.

Lo studio ha individuato sette nuovi geni che sembrano essere coinvolti nella patogenesi della degenerazione maculare legata all’età, fornendo nuove indicazioni per eventuali nuovi trattamenti farmacologici.  Attualmente, infatti, esiste solo la possibilità di trattare la forma umida (essudativa o neovascolare) dell’AMD, mentre per quella secca (atrofica, la più diffusa) è ancora non esiste terapia.

VEDI test genetico

Annunci