GOOGLE, lenti a contatto e diabete

Google ha recentemente presentato un prototipo di lente a contatto morbida intelligente che contiene al proprio interno un microsensore  in grado di monitorare il livello di glucosio presente nelle lacrime.  Niente più bisogno di un piccolo prelievo di sangue, la lente a contatto sarà molto più comoda.

Uno studio clinico in outsourcing  con pazienti reali è stato incoraggiante , ma ci sono ancora molte potenziali insidie. Tra queste è importante capire come correlare i livelli di glucosio nelle lacrime rispetto a quelli del sangue.

“Stiamo testando prototipi che possono generare una lettura al secondo, hanno detto Brian Otis e Babak Parviz, i due ingegneri che stanno coordinando il progetto.  Stiamo anche verificando di poter usare la lente come un primo avvertimento per chi la indossa. Vorremmo integrare piccole luci LED che possano accendersi per indicare quando i livelli di glucosio sono sopra o sotto una determinata soglia”.

E’ necessario ancora un lungo percorso, circa 5 anni, i cui risultati positivi potrebbero però realmente essere d’aiuto nella gestione dei pazienti affetti da diabete.  Una malattia sempre più diffusa: oggi i diabetici nel mondo sono circa 382 milioni; circa 3.3 milioni sono italiani e in 10 anni la percentuale è passata dal 3.7% al 5.5% (ISTAT 2012)”

FOTO

Annunci