Archivi tag: Diabete

Aumentano i diabetici

Il diabete è una malattia cronica che è importante diagnosticare tempestivamente e che può causare gravi danni a vari organi, primi fra tutti cuore, rene, occhi e arti inferiori.

A livello mondiale si è passati, tra i maggiorenni, dal 4,7% di diabetici nel 1980 all’8,5% nel 2014 (OMS).

QUASI RADDOPPIATI I DIABETICI IN 30 ANNI IN ITALIA.

Valori più elevati della media si evidenziano in Calabria, Basilicata, Sicilia, Campania, Puglia, Abruzzo e Lazio, mentre quelli più bassi spettano alle province autonome di Trento e Bolzano e della Liguria.

IL 22% DEI DIABETICI SOFFRE DI RETINOPATIA, che può causare cecità.

Retinopatia diabetica

È fondamentale quindi mantenere un adeguato controllo glicometabolico ed effettuare visite oculistiche periodiche.

Fonte: Italian Diabetes & Obesity Barometer Report, realizzato da IBDO Foundation e dall’Università di Roma Tor Vergata

LINK
https://wp.me/p3LF3p-L8
https://wp.me/p3LF3p-Ah

Annunci

MACULOPATIA: DECALOGO DI PREVENZIONE

emorragia sottoretinica per degenerazione maculare essudativa

Degenerazione maculare essudativa

 

 

 

 

 

 

La degenerazione maculare legata all’età è una patologia che colpisce la parte centrale della retina, chiamata appunto macula, con conseguente graduale grave riduzione della capacità visiva.  Nella sua forma iniziale, la malattia spesso si presenta senza sintomi, ed è per questo indispensabile la sua diagnosi precoce.

L’affezione colpisce il 18-20 per cento della popolazione anziana ed è la prima causa di ipovisione nel mondo occidentale.

PER APPROFONDIRE leggi anche qui

 

DECALOGO

1) Vai dall’oculista con frequenza per fare un esame del fondo oculare e un OCT soprattutto dopo i 50 anni

OCT normale

 

 

 

DMS

2) Se hai una persona affetta da maculopatia in famiglia fai visite oculistiche annuali dopo i 50 anni

3) Non fumare o smetti di fumare e non bere alcolici

4) Proteggi gli occhi dal sole con occhiali contro i raggi ultravioletti

5) mangia tanta frutta e verdura fresca r proteine magre (pesce) oltre a cereali integrali. Riduci i grassi animali

6) Svolgi attività fisica con regolarità

7) Mantieni la pressione arteriosa sotto controllo e nei limiti consigliati dal tuo medico curante

8) Tieni il peso sotto controllo ed evita l’obesità

9) Prenditi pause dal lavoroa l monitor del pc, dallo smartphone e da altri dispositivi digitali

10) Controlla periodicamente la tua funzione visiva con un semplice test che consiste nel guardare come sono i quadratini di un foglio quadrettato: se riscontri distorsioni dei quadratini vai a fare una visita oculistica con sollecitudine.

Monitorare lo stato di salute dei propri occhi è fondamentale per scongiurare una diagnosi tardiva e oggi farlo è semplicissimo con le nuove avanzate tecnologie come l’OCT, un esame che consente diagnosi sofisticate e precise in tempo reale

Lucentis e retinopatia diabetica

Il farmaco anti-VEGF Lucentis® (ranibizumab) 0.3 mg è stato recentemente approvato dalla FDA (Food and Drug Administration) per il trattamento della Retinopatia diabetica associata o meno ad Edema Maculare Diabetico.

Il Lucentis è stato creato per inibire una sostanza denominata fattore di crescita vascolare endoteliale A (VEGF-A), presente ad alte concentrazioni negli occhi dei pazienti affetti ed è responsabile della crescita dei vasi sanguigni e della fuoriuscita di liquido.

 

 

 

Il Lucentis è già approvato per altre patologie retiniche come:

  • nAMD: degenerazione maculare legata all’età di tipo essudativo
  • DME: edema maculare diabetico
  • ME-BRVO/CRVO: secondario a occlusione venosa retinica di branca/centrale
  • CNV-MP: neovascolarizzazione coroideale secondaria a miopia patologica
  • CNV associata a cause diverse dalla nAMD e CNV-MP

 

E’ importante ricordare che Il farmaco viene iniettato all’interno dell’occhio in sala operatoria da un medico oculista specializzato in malattie retiniche e, l’indicazione a tale terapia  deve essere proposta solo da un oculista, dopo approfondita visita e accertamenti diagnostici strumentali (fluorangiografia retinica, angiografia con verde indicianina, OCT, angio-OCT).

GOOGLE, lenti a contatto e diabete

Google ha recentemente presentato un prototipo di lente a contatto morbida intelligente che contiene al proprio interno un microsensore  in grado di monitorare il livello di glucosio presente nelle lacrime.  Niente più bisogno di un piccolo prelievo di sangue, la lente a contatto sarà molto più comoda.

Uno studio clinico in outsourcing  con pazienti reali è stato incoraggiante , ma ci sono ancora molte potenziali insidie. Tra queste è importante capire come correlare i livelli di glucosio nelle lacrime rispetto a quelli del sangue.

“Stiamo testando prototipi che possono generare una lettura al secondo, hanno detto Brian Otis e Babak Parviz, i due ingegneri che stanno coordinando il progetto.  Stiamo anche verificando di poter usare la lente come un primo avvertimento per chi la indossa. Vorremmo integrare piccole luci LED che possano accendersi per indicare quando i livelli di glucosio sono sopra o sotto una determinata soglia”.

E’ necessario ancora un lungo percorso, circa 5 anni, i cui risultati positivi potrebbero però realmente essere d’aiuto nella gestione dei pazienti affetti da diabete.  Una malattia sempre più diffusa: oggi i diabetici nel mondo sono circa 382 milioni; circa 3.3 milioni sono italiani e in 10 anni la percentuale è passata dal 3.7% al 5.5% (ISTAT 2012)”

FOTO